MICAELA FANELLI INVITA GLI AVVERSARI POLITICI AD UN PRIMO CONFRONTO DIRETTO



“Soprattutto con Forza Italia e Annaelsa Tartaglione sarebbe bello e utile rompere gli stereotipi e dimostrare le nostre capacità di donne nell’immaginare e programmare il futuro del Paese”
...................
 
Ci fa molto piacere constatare come questa campagna elettorale sia iniziata raccogliendo l’invito del Presidente della Repubblica Mattarella ad una sfida pacata e costruttiva, che ponga al centro i programmi ed il futuro del Paese, senza scadere nell’insulto reciproco. Per questo invito Tartaglione e Federico (ma chiaramente, anche tutti gli altri esponenti politici in corsa sul Proporzionale della Camera) ad un primo dibattito pubblico, che ci dia modo di confrontarci sui temi e sugli argomenti che animeranno queste quattro settimane che ci separano dal voto del 4 marzo.
In questo modo, rilanciando all’esterno anche un’immagine più alta e autorevole della politica molisana, dove a prevalere, questa volta, non siano i veleni e le offese, ma le idee ed i programmi che ogni schieramento politico propone all’elettorato.
Soprattutto con Forza Italia e il centrodestra, che hanno scelto come coordinatrice una donna, Annaelsa Tartaglione, sarebbe bello ed utile un confronto diretto, vis a vis, capace di superare gli stereotipi dei “tacchi e invidia”, che dimostri invece il nostro coraggio di donne nell’affrontarci sui veri temi di questa campagna elettorale. I problemi dei nostri Comuni, il rilancio delle imprese, il reddito di inclusione per ridurre la povertà, il lavoro di qualità, la programmazione strategica del territorio, la famiglia, la scuola, le diverse abilità, gli anziani.
Argomenti sui quali il Partito Democratico e io in particolare lavoro da anni, con una visione ragionata sul futuro, che ha guidato la mia pratica amministrativa quotidiana. Ho percorso in questi anni in lungo e in largo ogni angolo del Molise, con l’umiltà dell’amministratrice e la volontà del militante. Conosco il problema della perimetrazione della zona parco del Matese e dei criteri per ampliare la zona economica speciale di Termoli. Conosco i nomi e i percorsi politici di quasi tutti i consiglieri comunali, splendidi volontari della cosa pubblica del Molise. Ho raccolto sfoghi e speranze di ogni iscritto o tifoso in questi anni difficili, ma ancora ricchi di voglia di impegnarsi. Io e il Partito Democratico che mi onoro di guidare abbiamo le idee chiarissime. 
E allora, confrontiamoci, signora Tartaglione! Sono sinceramente interessata a conoscere le sue ricette, i suoi programmi, le soluzioni che propone, punto per punto, in un bell’incontro tra donne impegnate in politica, dove a prevalere siano le nostre competenze e la conoscenza puntuale dei bisogni reali.
Dove vogliono, quando vogliono, animati dalla sincera volontà di mettere i cittadini in condizione di valutare compiutamente i programmi elettorali dei maggiori schieramenti politici alle elezioni del 4 marzo, rilanciando all’esterno un’immagine di competenza e capacità dei futuri parlamentari che la Regione Molise saprà esprimere. Io sono pronta e l’aspetto.
 
Micaela Fanelli